Come combattere la perdita di capelli eccessiva? Consigli dimostrati

Come combattere la perdita di capelli eccessiva

Questo è un problema che affrontano molte donne. Un’acconciatura bellissima e ben curata è motivo di orgoglio. Come si combatte la perdita di capelli eccessiva? I seguenti consigli saranno utili.

Locerin

Perdita di capelli eccessiva: cause

Per poter combattere questo problema con successo, prima necessario conoscere le cause più comuni. Di solito questa situazione è risultato solo di pochi motivi possibili. Anche se i capelli si possono perdere a causa di molti fattori, ci concentreremo su quelli più comuni.

Perdita di capelli eccessiva

Cause di perdita eccessiva di capelli:

  • Dieta non corretta (povera di vitamine ed elementi importanti per i capelli)
  • Acconciature eccessive (che distruggono e indeboliscono i capelli)
  • Stagione (i capelli spesso si indeboliscono dopo l’inverno)
  • Colorazione troppo frequente
  • Post parto
  • Malattie

Conoscere questi motivi per i problemi di acconciatura aiuta a sviluppare un piano per combattere. La caratteristica principale deve essere una completezza delle operazioni.

Perdita di capelli eccessiva-cambiamenti dietetici

Una causa molto comune che si verifica (senza togliere i motivi già menzionati) e la carenza di certi ingredienti nemmeno. Di solito questo problema si verifica durante il dimagrimento, non solo in caso di digiuno radicale.

Che aiuta i capelli deve essere prima di tutto ricco di cibi “buoni”. Dovete gettare via ogni prodotto nocivo per il corpo. Questo include cibi grassi e anche prodotti altamente processati. Una buona guida è quella di creare una dieta per i capelli scegliendo cibi salutari. Cibo che abbia un effetto positivo sull’intero corpo (e quindi anche sui follicoli). [1]

Perdita di capelli eccessiva-cambiamenti dietetici

Inoltre, i menu deve includere certe vitamine ed elementi. Quando si tratta del primo gruppo, zinco, zolfo e silicio sono importanti per i capelli. Ciascuno di essi influisce direttamente sulla condizione dei follicoli e quindi sull’intera chioma. Il primo si può trovare, tra le altre cose, nei frutti di mare. Un’allergia a questi ultimi non eliminano zinco dalla dieta per i capelli. Questo elemento è presente nel grano saraceno e nei semi di zucca. Lo zolfo include, tra le altre cose, delle fonti vegetali come il cavolfiore, i broccoli e l’aglio. È un elemento estremamente importante nella lotta contro la perdita eccessiva di capelli.

L’ultimo di questi minerali e silicio, di solito fornito da aglio, cereali e frutta. Non sono la fonte più ricca di questo elemento. Quando si tratta delle vitamine necessarie per i capelli, quelle del gruppo B sono quelle più comunemente menzionate, inoltre il betacarotene e l’acido ascorbico. Con queste fonti all’interno della dieta non dovreste avere problemi. Infatti, è sufficiente includere verdure e legumi nel menu.

Rimedi casalinghi per la perdita eccessiva di capelli

la scelta è davvero vasta. La maggior parte di questi metodi casalinghi per la cura dei capelli è caratterizzata dall’assenza di effetti collaterali. Tuttavia, questo non significa che non dovreste prima controllare il metodo, ad esempio applicandolo prima sulla pelle della mano.

Locerin

Quando navigate tra i blog, ma anche tra i forum on-line alla ricerca di rimedi casalinghi per la parità di capelli eccessiva, potrete vedere che quelli più citati sono di solito una dozzina. Sono, naturalmente, quelli usati più di frequente.

Uno di questi rimedi efficaci casalinghi per la perdita di capelli è il seme di fieno greco. Si può acquistare in ogni erboristeria. Il prodotto deve essere in polvere. Versare due cucchiaini di semi in acqua bollente (200-300 ml). Dopo 10 minuti, filtrare il composto. Il fluido risultante viene strofinato sul cuoio capelluto. Si può conservare per circa 7 giorni (in frigorifero). I primi effetti dovrebbero comparire dopo 14 giorni.

Rimedi casalinghi per la perdita eccessiva di capelli

Gli sciacqui con ortica e coda di cavallo vengono inoltre spesso menzionati come rimedi casalinghi. Entrambe queste piante sono tra le migliori fonti di silicio menzionato sopra. Dobbiamo versare un cucchiaio di ortica secca e coda di cavallo. Devono essere versate in acqua bollente (circa mezzo litro). Aspettate l’infusione della miscela e poi fate raffreddare. L’adozione si dovrebbe usare quando si lavano i capelli.

Se il problema è una secchezza eccessiva dell’acconciatura, la soluzione può essere una maschera idratante. Grazie ad essa, si può ridurre la perdita eccessiva di capelli. Per la maschera del genere, basta investire in un avocado. È importante che sia molto maturo. La polpa del frutto deve essere sminuzzata. La poltiglia risultante viene quindi applicata su capelli e cuoio capelluto. Bisogna inoltre usare dell’alluminio di buona qualità da applicare sulla testa. Inoltre, copiamo tutto con un asciugamano. Dopo circa mezz’ora, si lava la testa.

Erbe che supportano i capelli

Si tratta, naturalmente, di rimedi che rimangono casalinghi per la perdita eccessiva di capelli. Tuttavia, ci sono così tante da costituire un gruppo di soluzioni separato. Queste piante operano su molti livelli. Alcune colpiscono in maniera completa diverse cause della caduta dei capelli contemporaneamente. Altre funzionano su “sezione” specifiche. Due di queste piante sono state elencate sopra. Ma non sono le uniche.

Erbe che supportano i capelli

Il bambù è una fonte estremamente preziosa di silicio. È una pianta che in molti modi può salvare i capelli. Prima di tutto, lavora dall’esterno. Viene usato come risciacquo. Grazie ad esso, al acconciatura può guadagnare brillantezza. Il secondo metodo è quello di fornire ingredienti importati direttamente ai follicoli. [2]

Il bambù è uno dei 16 (!) Ingredienti che si trovano nelle compresse Locerin per la perdita di capelli nelle donne. Al momento è uno dei prodotti più scelti che proteggono e nutrono i capelli in maniera completa. La lista completa di ingredienti è disponibile sul sito Web ufficiale del produttore.

Benefici di scegliere Locerin:

  • Metodo naturale per fermare la caduta dei capelli
  • Complesso idratante e nutriente per i capelli
  • Crescita di nuovi capelli
  • Rigenerazione di una chioma danneggiata
  • Brillantezza naturale e fine delle doppie punte
  • Trattiene il colore naturale dei capelli

Locerin

Maggiori informazioni su Locerin.it

Un’altra pianta usata all’interno di Locerin è l’erba medica. La sua azione si concentra principalmente su ricostruire la struttura interna del capelli. Grazie ad essa, li capelli diventano visibilmente più pieni. L’erba medica si sbarazza di ogni problema di fragilità e capelli sottili. Inoltre aiuta a mantenere il colore naturale dell’acconciatura.

Il calamo è una pianta spesso menzionata nel contesto della lotta contro la perdita eccessiva di capelli. Prima di tutto, rafforza la chioma. Inoltre il calamo aiuta a proteggere il cuoio capelluto dalle malattie che lo attaccano. Stiamo parlando di dermatite seborroica e di forfora.

Il succo di betulla è raccomandato principalmente per le infezioni del tratto respiratorio superiore. Come metodo per proteggere il sistema immunitario del corpo, è particolarmente utile in autunno e inverno. Il succo di betulla possiede anche delle proprietà che supportano i capelli. Per prima cosa, rafforzano i follicoli. Questo riduce la caduta. La betulla inoltre supporta il cuoio capelluto.

Ultimo ma non ultimo, troviamo la rapa nera tra le piante più efficaci. Al momento è caduta nel dimenticatoio, ma circa 100 anni fa ne veniva usata dalle nostre bisnonne per porre rimedio ai problemi di capelli. Il succo di apparirà promuove la microcircolazione del cuoio capelluto. Grazie ad esso, gli altri clienti arrivano più velocemente e funziona in maniera più completa. Questo riduce la caduta eccessiva di capelli.


  1. Guo EL, Katta R. Diet and hair loss: effects of nutrient deficiency and supplement use. Dermatol Pract Concept. 2017;7(1):1–10. Published 2017 Jan 31. doi:10.5826/dpc.0701a01
  2. Kaushik, Rahul & Gupta, Deepika & Yadav, R.. (2011). ALOPECIA: HERBAL REMEDIES. International Journal of Pharmaceutical Sciences and Research. 2. 1631-1637.

You Might Also Like